Amor mi mosse - Verso la prova INVALSI di italiano - Volume 1 - Soluzioni

Da Solu.

Affidabilità 100%

Queste soluzioni sono quelle ufficiali fornite dall'editore del libro


Qui puoi trovare gli esercizi svolti del libro Amor mi mosse - Verso la prova INVALSI di italiano - Volume 1

Verso la prova INVALSI di italiano
Autore Giuseppe Langella
Pierantonio Frare
Paolo Gresti
Uberto Motta
Materia Italiano
Volume 1
Editore Pearson
ISBN 9788869104329
Anno
Scuola Secondaria di II grado
Classe Secondo Biennio

Prova 1

Comprensione del testo

Testo A - Sogno di Dedalo, architetto e aviatore

  1. d
  2. c
    1. Errato
    2. Corretto
    3. Errato
    4. Errato
  3. La ripetizione. Possibili esempi: «sogno»; «un corridoio»; «infilò»; «un altro»; «finiva contro una parete»; «si mise»; «che aveva»; «sala»; «ricordava»; «letto»; «uomo»; «mani»; «imprigionato; «porta»; «guardiano»; «dice»; «collega»; «penne»; «cera»; «uomo-bestia»
  4. c
  5. c
  6. d
  7. Dedalo è definito «architetto e aviatore» perché aveva progettato e costruito il famoso labirinto di Cnosso in cui era rinchiuso il Minotauro e aveva realizzato delle ali con la cera e con le penne per volare, com’è noto dalla tradizione letteraria e come si evince dal racconto.
  8. Il finale del racconto produce un effetto sorpresa perché capovolge la classica visione mitologica del Minotauro, nota creatura mostruosa e disumana, mettendone in risalto l’aspetto emotivo e sentimentale, il carattere mite e dolente dell’uomo-bestia dotato di una grande sensibilità.
  9. d

Testo B - Io non ho bisogno di denaro

  1. c
  2. a
  3. d
    1. Errato
    2. Errato
    3. Corretto
    4. Corretto
  4. «fiori»; «rose»; «sogni»; «canzoni»; «stelle»; «magia»
  5. c
  6. b
    1. Errato
    2. Corretto
    3. Errato
    4. Cornetto
    5. Corretto
    6. Renato
    7. Corretto
    8. Corretto
    9. Errato
  7. Nella poesia il denaro occupa un ruolo marginale: esso è infatti citato soltanto nel verso iniziale. La poetessa adotta tale scelta poiché preferisce elevarsi al di sopra dei beni materiali, di cui il denaro è simbolo, per immergersi in una realtà quasi fantastica, costituita da elementi naturali, da sentimenti, suoni e colori caldi e vivaci, in cui la poesia diventa dispensatrice di vitalità e di nuove emozioni.

Testo C - Boccaccio innovatore

  1. c
  2. d
  3. Erodoto osserva che noi tendiamo a ricordare ciò che nella vita ci ha procurato orgoglio e piacere e a dimenticare ciò che abbiamo sbagliato e ci ha fatto stare male. Dobbiamo invece tenere a mente gli errori che abbiamo compiuto se vogliamo crescere ed essere saggi.
  4. a
  5. Perché Boccaccio non intende trascurare il ruolo che ha la malasorte nelle vicende umane.
    1. Errato
    2. Errato
    3. Corretto
    4. Errato
  6. Elemento di contrasto e di alternanza; la frase dunque dice che gli elementi tragici dello sfondo si contrappongono ai momenti lievi della narrazione.
  7. Dove però i personaggi risultano sempre ben visibili, come messi in rilievo da un intenso raggio di luce solare.
    1. No
    2. Si
    3. No
    4. Si
    5. No</li
  8. rinnovamento, teatro tragico e farsesco, Boccaccio

Testo D - La carica delle bambine

  1. c
  2. d
  3. Lo studio dell’Istituto SeeJane è una ricerca incentrata sugli stereotipi di genere nei media e ha dimostrato che i personaggi femminili dei cartoni animati svolgono un lavoro o hanno ambizioni personali soltanto nel 18,5 per cento dei casi, contro l’80 per cento dei personaggi maschili.
  4. c
    1. Errato
    2. Corretto
    3. Errato
    4. Errato
  5. b
  6. dodici, aumento, incrementata, poco più di, tre

Testo E - Treccia di pan brioche

  1. b
    1. No
    2. Si
    3. No
    4. No
    5. Si
    6. No
    7. Si
    8. No
    1. Errato
    2. Corretto
    3. Errato
    4. Errato
  2. d
  3. b
  4. Amalgamate l’intero contenuto fino ad ottenere un impasto compatto e facile da maneggiare.
  5. appassire; dorare; estratto; letto di verdure; bagnomaria ecc.

Riflessione sulla lingua

Testo F

  1. a
  2. b
  3. Il termine «“brusco”» è riportato tra virgolette perché è connotato da una certa enfasi e assume l’accezione negativa di “sapore aspro e sgradevole”.
  4. b
  5. a
    1. Errato
    2. Errato
    3. Corretto
    4. Errato
  6. c

Prova 2

Comprensione del testo

Testo A - Un mostro nella nebbia

  1. c
  2. d
  3. Nell’espressione si può cogliere una punta di sarcasmo e una volontà di denuncia poiché con tale descrizione l’autore vuole mettere in evidenza le contraddizioni di cui gli individui, in questo caso la donna, si fanno portatori. Indossare un collo di volpe significa sfoggiare la pelliccia di un animale, ucciso per appagare un lusso e un piacere di un essere umano. Similmente, custodire un gatto in gabbietta può rappresentare un gesto di possesso, esercitato dall’uomo verso il felino, finalizzato spesso a una mera ostentazione.
    1. Errato
    2. Errato
    3. Corretto
    4. Errato
  4. l'ossimoro
  5. c
    1. Errato
    2. Corretto
    3. Errato
    4. Corretto
    1. Uso letterario
    2. Linguaggio settoriale
    3. Uso letterario
    4. Linguaggio settoriale
    5. Linguaggio settoriale
    6. Uso letterario
    7. Uso letterario
    8. Uso letterario
  6. ammotorati / aeroflotta / miniombrello / dragobruco / scrittodattili
  7. c

Testo B - Ti cercherò sempre

  1. b
  2. c
    1. Non coerente
    2. Non coerente
    3. Coerente
    4. Coerente
    5. Coerente
    6. Non coerente
  3. Sì, si può percepire. Egli appare amareggiato e nostalgico, consapevole di aver sprecato l’occasione preziosa di vivere il suo sentimento pienamente e per tale ragione considera con beffarda ironia se stesso e la donna due stupidi.
    1. Errato
    2. Errato
    3. Corretto
    4. Errato
  4. c
  5. cercherò (versi 1 e 4); trovarti (versi 2 e 5); sperando (versi 2 e 5); ti (versi 1; 2; 4; 5; 6); commento (versi 11 e 12). Le ripetizioni producono un gioco di parole che serve a esprimere o a marcare i sentimenti del poeta mettendoli talvolta in contrasto con quelli della donna.
  6. d

Testo C - La lunga tradizione della Chanson de Roland

  1. c
  2. b
  3. della metafora
  4. b
    1. No
    2. No
    3. Si
    4. No
    5. Si
  5. a
  6. Roland non vorrebbe smettere di combattere contro i Saraceni; sorpreso con pochi uomini a Roncisvalle a causa del tradimento di Guenes, resiste eroicamente e si decide a chiedere aiuto al suo re Carlo Magno soltanto quando è ferito a morte.
  7. Si può affermare che La Chansons de Roland fu tramandata a lungo e riscosse un grande successo popolare, soprattutto in Spagna e in Italia. Per tale ragione il nome di Roland si è trasformato nella prima nazione in Don Roldàn, nella seconda in Orlando. I giullari cantarono e diffusero le “canzoni di gesta” lungo le vie percorse dai pellegrini che andavano in visita nei luoghi frequentati e resi celebri dal paladino, tra cui San Giacomo di Compostella e Roma.
  8. b
  9. c

Testo D - La Gioconda: mistero e fascino dell’opera più celebre di Leonardo Da Vinci

  1. c
  2. Leonardo aggiunge una novità nella tecnica di esecuzione del ritratto, legando in maniera inscindibile la Monna Lisa allo sfondo paesaggistico naturale caratterizzato da corsi fluviali ed elementi rocciosi. La donna sembra così assumere una posa spontanea, avendo il busto lievemente rivolto a sinistra, ma il viso orientato frontalmente verso lo spettatore e le mani incrociate sul grembo. Per tali ragioni il dipinto si discosta dalle raffigurazioni rigide del Quattrocento e assume caratteri del tutto originali.
    1. Errato
    2. Corretto
    3. Errato
    4. Errato
  3. d
  4. Si intende che la Gioconda si può ritenere l’opera più elevata della produzione leonardesca, nella quale si condensano al meglio le considerazioni sulla natura, sulla meccanica e sull’anatomia elaborate dal pittore. Essa è il capolavoro leonardesco.
    1. Falso
    2. Vero
    3. Falso
    4. Vero
    5. Vero
    6. Falso
  5. c

Testo E - Globali, ma attenti alle radici. Torna in scena il territorio

  1. d
  2. c
  3. Dalla lettura del primo grafico emerge che le regioni del Nord sono quelle che hanno una maggiore percezione della loro rilevanza sotto il profilo economico, con a capo la Lombardia, seguita da Veneto, Emilia Romagna, Toscana e Piemonte. La prima regione poco al di sotto della media italiana (50, 9%) è la Basilicata, accompagnata, con qualche punto di distacco, dal Lazio. Occupano il fondo della lista Abruzzo, Calabria, Molise e Valle d’Aosta.
    1. Non coerente
    2. Non coerente
    3. Coerente
    4. Non coerente
    5. Non coerente
    6. Coerente
  4. a
  5. Vengono citate come esempio le città di Matera e di Melfi perché entrambe sono state protagoniste di una grande ripresa economica. Matera, in particolare, è stata nominata città della cultura europea nel 2019. Si fa riferimento al fatto che la popolazione della Basilicata attribuisca un peso rilevante alla propria regione dal punto di vista economico e politico.
    1. Corretto
    2. Corretto
    3. Corretto
    4. Errato
  6. centrale, favorito, popolazioni, uniforme, disparità, percezione, economico, importante

Riflessione sulla lingua

Testo F

  1. d
    1. valore riflessivo
    2. valore impersonale
    3. valore passivante
    4. valore riflessivo
  2. c
  3. c
    1. Separa frasi
    2. Apre o chiude un inciso
    3. Separa frasi
    4. Separa gli elementi di un elenco
    5. Apre o chiude un inciso
  4. b
  5. d


Privacy Policy Cookie Policy