M white res c.png

Argo logo.png

Utilizzi il registro elettronico Argo?
Sei stanco di perderti tra i conti per calcolare la media dei tuoi voti?

Usa subito la nostra nuova piattaforma MediArgo e calcola in modo semplice e veloce le tue medie!

Utilizzi il registro elettronico Argo?
Prova subito la nostra nuova piattaforma MediArgo per calcolare in modo semplice e veloce le tue medie!

Vai a MediArgo

Via libera - Soluzioni

Da Solu.

Affidabilità 100%

Queste soluzioni sono quelle ufficiali fornite dall'editore del libro

Via Libera
Autore Anna Ferrallasco
Anna Maria Moisio
Francesco Testa
Materia Italiano
Volume 1
Editore Mondadori
ISBN 9788842433989
Anno 2014
Scuola Secondaria di II grado
Classe Primo Biennio


Qui puoi trovare gli esercizi svolti del libro Via libera

Pag. 363

Es. 6

Complementi oggetto

  1. I quasi sette miliardi di abitanti del mondo conoscono solo una parte della Terra.
  2. I più fortunati, nei loro viaggi, la percorrono in lungo e in largo.
  3. Ma essi percorrono soltanto “il sopra” della Terra. Percorrono cioè la zona visibile.
  4. Tuttavia la Terra ha anche una parte invisibile, un “sotto”.
  5. Il pianeta è un grande sistema. In esso il “sopra” e il “sotto” si influenzano.
  6. Il “sotto” della Terra comprende una fornace immensa, di materiali incandescenti.
  7. Talvolta questi materiali causano eruzioni vulcaniche di lava e magma.
  8. Il nucleo incandescente della Terra, nel corso di milioni di anni, ha generato la crosta terrestre.
  9. Noi la abitiamo; tuttavia dimentichiamo spesso la sua origine.

Es. 8

Complementi oggetto partitivi
Complementi dell’oggetto interno
Complementi oggetto

  1. Cercate della pasta al silicone per le finestre.
  2. Delle ragazze conosciute in discoteca ci hanno dato questo.
  3. Ho letto con interesse un libro sul riscaldamento globale del pianeta.
  4. Angelo ha vissuto un’esperienza intensa in quel campo estivo internazionale.
  5. Avreste per caso della verdura biologica nel vostro menu?
  6. L’atleta corse la sua corsa in solitario e vinse quasi senza sforzo.
  7. Ho corso tutto il giorno su e giù per gli acquisti di Natale.
  8. Marcella amava i gatti e i gatti amavano Marcella: era un amore reciproco.
  9. È arrivata quella scocciatrice! Per favore, vedila tu.

Pag. 365

Es. 11

Complementi predicativi dell’oggetto che non sono introdotti da alcun elemento
Complementi predicativi dell’oggetto introdotti da preposizioni
Complementi predicativi dell’oggetto introdotti da locuzioni prepositive o avverbi

  1. Mio figlio ha scelto per amico un cane trovatello.
  2. L’intero consiglio di classe ha giudicato Luca punibile con la sospensione.
  3. Durante la Seconda guerra mondiale, gli inglesi chiamavano il primo ministro Churchill il bulldog.
  4. Oggi ti vedo contento. Che cosa ti è successo?
  5. Abbiamo scelto te in qualità di nostro rappresentante.
  6. Mio padre amava il mio fratello adottivo esattamente come un altro figlio.

Pag. 425

Es. 20

Principali
Subordinate

  1. Abbiamo saputo che Roberto l’anno prossimo vorrebbe cambiare scuola.
  2. Se avete dei sospetti, non aprite la porta a nessuno.
  3. Non aprite la porta, chiunque possa essere al citofono.
  4. I ragazzi ignoravano quanto fosse difficile la prova d’esame di matematica.
  5. Nonostante tutti gli sforzi fatti, i vigili del fuoco non poterono domare il violento incendio.
  6. Quando Luisa arriva, chiedile dove abiterà.
  7. I docenti hanno voluto sapere chi era assente nel giorno dello sciopero.
  8. Quando nacqui, i miei genitori non sapevano quale nome darmi.
  9. Vorrei acquistare un apparecchio per duplicare i miei Cd-Rom musicali.
  10. Anche sapendo poco l’inglese, mio fratello ha voluto lavorare in Gran Bretagna.

Pag. 426

Es. 21

  1. E Congiuntivo
  2. E Indicativo
  3. I Gerundio
  4. I Indicativo
  5. E Condizionale
  6. I Gerundio
  7. I Participio
  8. E Congiuntivo

Pag. 427

Es. 25

  1. sai che novità
  2. a volte chiama anche i suoi amici
  3. come si vede
  4. Per essere precisa
  5. esclamò Sandro
  6. lo potete immaginare da voi
  7. Come dicevamo

Pag. 429

Es. 29

Principali
Coordinate
Subordinate

  1. Quando vedo certe scene, mi rallegro e riacquisto fiducia nel prossimo.
  2. Io non sapevo che Luisa avesse deciso di andare in Inghilterra.
  3. Io non sapevo che Luisa era andata in Inghilterra, infatti continuavo a telefonarle al solito numero.
  4. Se avessi una preparazione sufficiente e se fossi più coraggioso, affronterei quella prova.
  5. Il mio cane è piuttosto abile a catturare roditori e me li porta davanti alla porta di casa dopo averli uccisi.
  6. Potremmo recarci tutti insieme in centro domani per fare acquisti e per far riparare il computer.
  7. Vorrei tanto che tu mi dicessi qualche volta che io per te sono importante.

Pag. 432

Es. 2

Principale
Coordinate alla principale
Subordinate

L’inverno se ne andò e si lasciò dietro i dolori reumatici. Un leggero sole meridiano veniva a rallegrare le giornate, e Marcovaldo passava qualche ora a guardar spuntare le foglie seduto su una panchina, aspettando di tornare al lavoro. Vicino a lui si sedeva un vecchietto ingobbito nel suo cappotto tutto rammendi: era un certo signor Rizzieri, pensionato e solo al mondo.

(da I. Calvino, Marcovaldo, Einaudi)

Pag. 435

Es. 1

  1. Si crede che le api stiano diminuendo di numero a causa dell’inquinamento.
  2. È fantastico riaverti qui con noi.
  3. Avere vicino Marta faceva piacere a tutti.
  4. Pensammo bene di allontanarci subito dal luogo dell’incidente.
  5. Capita di fare errori, poi bisogna correggerli.
  6. Vollero a tutti i costi scendere lungo il sentiero fino al mare.
  7. Avevano voglia di bere una bibita ghiacciata.
  8. Si aveva voglia di mangiare qualcosa di caldo.
  9. È tanto che non vediamo Marisa.
  10. È pazzesco come tu sia impaziente.

Es. 2

Soggetti
Subordinate soggettive

  1. L’investimento nelle energie rinnovabili come quella eolica è oggi indispensabile. / È indispensabile che oggi si investa nelle energie rinnovabili come quella eolica.
  2. È infatti accertato l’esaurimento nel giro di alcuni decenni dei combustibili fossili, come il petrolio e il carbone. / È infatti accertato che nel giro di alcuni decenni i combustibili fossili, come il petrolio e il carbone, si esauriranno.
  3. Per quel momento occorrerà la disponibilità di soluzioni efficaci e diversificate. / Occorrerà che per quel momento siano disponibili soluzioni efficaci e diversificate.
  4. È dunque necessario il reperimento di fonti energetiche non inquinanti e ampiamente disponibili. / È dunque necessario reperire fonti energetiche non inquinanti e ampiamente disponibili.
  5. Preoccupa la non comprensione del problema da parte di molti stati. / Preoccupa che molti stati non abbiano compreso il problema.

Pag. 436

Es. 3

Subordinate soggettive esplicite
Subordinate soggettive implicite

  1. Mi secca che voi non possiate partecipare alla nostra iniziativa ecologica.
  2. Pare proprio che giovedì a scuola ci sarà un’ispezione.
  3. Che tu non superi gli esami è molto improbabile, comunque ripassa ancora.
  4. Sarà opportuno che ognuno di voi si munisca di documenti validi.
  5. A volte bisogna assumersi le proprie responsabilità.
  6. A Luigi sembrava strano tornare nella propria vecchia scuola.
  7. Si dice che la prof di storia sia innamorata del prof di scienze motorie.
  8. È stato un piacere collaborare con lei allo sviluppo del nuovo progetto.
  9. Si sperava che il treno non fosse di nuovo in ritardo.
  10. Si desiderava che Carlo partisse subito.

Pag. 438

Es. 6

Subordinate oggettive esplicite
Subordinate oggettive implicite

  1. Nei secoli passati, il concetto di tollerenza affermava che ciascuno poteva professare la propria fede religiosa senza pericolo di censure o repressioni.
  2. Uno dei padri della tolleranza è il filosofo britannico John Locke. Questi sostenne che un governo non doveva ingerirsi nelle opinioni del popolo.
  3. Locke ritenne quindi di ammettere tutti i culti non pericolosi per la sicurezza dello stato.
  4. Nelle società moderne vediamo il concetto di tolleranza estendersi ad ambiti diversi dalla religione.
  5. L’attuale concetto di tolleranza impone di tutelare anche la libertà di pensiero, di stampa, di associazione.
  6. Ma soprattutto oggi tutti ritengono che queste libertà siano dei veri e propri diritti e non delle concessioni.
  7. In altre parole, oggi le società democratiche affermano che le differenze non “si tollerano” come un fastidio.
  8. Si riconosce invece che esse sono un dato naturale della convivenza civile.

Es. 8

  1. è
  2. stessi
  3. c'era
  4. avrebbe studiato
  5. ci sarebbero
  6. dovresti

Pag. 440

Es. 10

  1. P
  2. C
  3. A
  4. C
  5. A
  6. P
  7. C

Es. 11

  1. sia andato
  2. avrebbe raggiunto
  3. ha giocato
  4. mi dicessi
  5. fosse concesso
  6. sia concesso
  7. mi esibissi
  8. mi esibissi

Pag. 442

Es. 12

Subordinate dichiarative
Elemento nominale della reggente

  1. Mi sorprende sempre l’idea che sulla Terra siamo sette miliardi.
  2. Le feste di Marina hanno un pregio, cioè che durano poco.
  3. Abbiamo paura di una cosa: di restare separati dal resto del gruppo.
  4. Non basarti sulla sicurezza che nelle altre verifiche sei andata bene.
  5. Questo colpì la commissione, che l’alunna dimostrava eccezionali capacità di ragionamento.
  6. Raramente io ho la convinzione assoluta di essere nel giusto.
  7. I giudici ebbero l’impressione che l’imputato fosse innocente.
  8. I docenti pensarono che Marcella fosse stata sgridata da qualcuno.
  9. L’idea che mia sorella passi le vacanze con me mi riempie di gioia.
  10. Mio fratello ha sempre avuto l’aspirazione di essere un buon chitarrista.
  11. Fammi il favore di sparire immediatamente.
  12. Credo sia una cosa giusta che tu le chieda scusa.

Pag. 451

Es. 32

Pag. 457

Es. 49

  1. sono andato
  2. ebbe aggiustato
  3. esci
  4. parlava
  5. avrete finito
  6. corro
  7. avremo terminato
  8. Guardando
  9. Ascoltate

Pag. 461

Es. 57

Subordinate Causali Esplicite Subordinate Causali Implicite

  1. Molti sostengono che nelle società contemporanee l’opinione pubblica può essere facilmente manipolata perché accede alle informazioni per mezzo di mass media controllati dai governi o da gruppi economici forti.
  2. Essendo la proprietà di giornali e tv monopolio di gruppi economici, questi ultimi potrebbero orientare l’opinione pubblica affinché segua determinati comportamenti non pubblicando certe notizie o pubblicandole con una determinata interpretazione.
  3. La tesi contiene una larga parte di verità, giacché la grande maggioranza dei media è in effetti nelle condizioni sopra descritte.
  4. La tesi tuttavia è per fortuna parziale, dal momento che non considera che esiste una parte rilevante di informazione che si sottrae a questo tipo di controlli.
  5. Stiamo parlando dell’informazione che passa attraverso la rete, essendo questa la grande novità dell’ultimo decennio.
  6. Blog, siti indipendenti, giornali online hanno un ruolo importante per riequilibrare l’influenza dei grandi media sull’opinione pubblica, specialmente dei giovani.
  7. Spinta dal gran numero di contatti, questa informazione alternativa svolge di fatto un ruolo significativo.

Pag. 467

Es. 69

Complementi di modo
Subordinate modali

  1. Il vecchio professore si congedò dai suoi studenti con un abbraccio.
  2. Seguendo le indicazioni fornite dal navigatore satellitare ci siamo ritrovati in una parte sconosciuta della città.
  3. Procedete di buon passo e tra dieci minuti sarete arrivati a destinazione.
  4. Gli spettatori attendevano e si disposero in fila lungo le trasenne.
  5. Luisa trascorreva i pomeriggi a esercitarsi al pianoforte in vista del suo primo saggio.
  6. Per una volta siamo sulla stessa linea: facciamo come vuoi tu.
  7. Hai scelto bene, come avrei scelto anch’io.
  8. Mia madre mi tratta ancora come se fossi una bambina, mentre so come comportarmi col prossimo.
  9. Con un abito più largo ti sentiresti un altro.

Pag. 468

Es. 73

Subordinate strumentali

  1. A forza di provare gli accordi sulla tastiera, Gianni ha imparato la sua canzone preferita.
  2. Esibendo la sua altissima votazione nell’esame di inglese, Marcella ha ottenuto un master negli Stati Uniti.
  3. Guidando, Marco vedeva scivolare attorno a sé le vie deserte della città.
  4. Saldando le giunture del tubo rotto, abbiamo evitato che la casa si allagasse.
  5. I fiumi hanno creato le pianure scavando il terreno con le loro acque.
  6. A furia di correre, ti sei procurato una tendinite alla gamba sinistra.
  7. Avendo tu letto molto sui greci, dovresti ormai sapere qualcosa di preciso sulla pòlis.
  8. Giorgio mi ha ringraziato mandandomi un sms.

Pag. 470

Es. 75

Subordinate comparative esplicite
Subordinate comparative implicite

  1. Il titano Prometeo vide che la condizione degli uomini non era tanto felice quanto si immaginava perché gli uomini erano meno dotati delle bestie di ciò che occorreva per sopravvivere. Perciò donò loro il fuoco contro il volere di Zeus. Zeus però, piuttosto che accettare che l’umanità vivesse serenamente, inviò sulla terra un vaso contenente tutti i mali.
  2. La ninfa Atalanta era un’abile cacciatrice e riusciva a colpire le fiere con le sue frecce con maggiore precisione di quanto non facessero i più abili arcieri.
  3. Orfeo, celebre cantore, sapeva trarre dalla sua lira i suoni più dolci che mai qualcuno avesse udito sulla terra. Quando la sua sposa Euridice morì, piuttosto che lasciarla nell’oscuro mondo degli inferi, Orfeo vi scese a sua volta e, cantando, persuase i custodi infernali a liberarla.
  4. I Satiri e i Sileni erano creature dei boschi, con coda, zoccoli e orecchie di caprone o di cavallo. Anche se a volte li si confonde tra loro, i Satiri erano più vecchi e più saggi di quanto non fossero i Sileni.
  5. In una delle sue dodici fatiche, Ercole provò un terrore maggiore di quello che mai aveva provato nel corso delle sue precedenti imprese. Ciò gli accadde di fronte a Medusa, il cui sguardo era capace di pietrificare.

Es. 76

Comparative di uguaglianza
Subordinate comparative di maggioranza
Subordinate comparative di minoranza

  1. Non avendo prenotato, avrei preferito correre il rischio di un viaggio a vuoto piuttosto che perdere il concerto che aspettavo da anni.
  2. Come certe specie animali si trasformano passando dallo stato larvale all’individuo adulto, così gli esseri umani mutano a volte carattere dall’infanzia all’adolescenza.
  3. Comunicare con persone più giovani di noi è meno facile di quanto non si creda.
  4. Secondo un detto evangelico, sarebbe più facile per un cammello passare attraverso la cruna di un ago di quanto non sia per un ricco entrare in paradiso.
  5. Vedrai che pilotare una barca è più semplice di quanto tu non creda!
  6. Nella nostra scuola il sistema di valutazione è migliore di ciò che pensavo.
  7. Questo lavoro è più lungo da spiegare che da fare.
  8. Vorrei che tu ti stimassi tanto quanto ti stimo io.
  9. Più che studiare, quel ragazzo leggiucchia i libri senza capire quasi nulla.
  10. Questo tablet costa molto meno di quanto non costino i modelli della concorrenza.

Pag. 471

Es. 79

  1. M
  2. A Interrogativa Indiretta
  3. C
  4. S
  5. A Causale
  6. M
  7. C
  8. M

Es. 81

d

Pag. 473

Es. 83

  1. studiasse
  2. abbia fatto
  3. avesse frequentato
  4. si accorgeva
  5. impostato
  6. dicessi
  7. dica
  8. limitata
  9. ripetuta

Pag. 475

Es. 86

Subordinate avversative esplicite
Subordinate avversative implicite

  1. Le nostre leggi attribuiscono a uomini e donne uguali diritti, mentre nella realtà le donne sono ancora discriminate, per esempio nei luoghi di lavoro.
  2. In molte aziende, infatti, si preferisce assumere dipendenti uomini invece di scegliere una donna, nel timore che questa possa assentarsi per la cura dei figli.
  3. Questi episodi vengono spesso tollerati e giustificati, quando, al contrario, bisognerebbe sanzionarli pesantemente.
  4. Anche negli organismi rappresentativi (parlamento, consigli regionali, comunali ecc.) le donne sono un’infima minoranza degli eletti, mentre costituiscono la maggioranza del corpo elettorale.
  5. Anziché denunciare semplicemente questo fenomeno, alcuni credono necessarie delle leggi che impongano un numero minimo di donne in tutti gli organismi rappresentativi.
  6. Norme di questo tipo sono sostenute da alcuni in quanto giuste, invece secondo altri potrebbero alterare il normale gioco democratico.

Es. 88

  1. quando sei convinto delle tue idee🡪Altra subordinata (temporale)
  2. quando sai benissimo che non porta a niente🡪Subordinata avversativa
  3. Mentre facevo i miei esercizi🡪Altra subordinata (temporale)
  4. mentre non c’erano prove sufficienti a suo carico🡪Subordinata avversativa
  5. invece avrebbe dovuto condannarlo a un risarcimento🡪Coordinata avversativa
  6. laddove dovrebbero diminuirli🡪Subordinata avversativa
  7. laddove erano state segnalate tracce degli scalatori🡪Altra subordinata (locativa)

Pag. 478

Es. 89

Subordinate limitative esplicite
Subordinate limitative implicite

  1. In base a quello che risulta da recenti rilevazioni, l’8,5% della popolazione in Italia, circa 5,5 milioni, sarebbe composta da stranieri.
  2. Di questi stranieri, per quanto si capisce da dati inevitabilmente imprecisi, gli irregolari sarebbero dai 600 agli 800 000.
  3. A considerare il fenomeno in tutta la sua complessità, l’integrazione di un numero così consistente di stranieri, che provengono da paesi diversi e che hanno culture differenti, non appare di semplice soluzione.
  4. Un’altra questione posta dall’imponente flusso migratorio è quella, secondo quanto ritengono molti, dell’insufficiente rispetto dei diritti umani e civili dei migranti, che vengono troppo spesso trascurati.
  5. Il diritto a un lavoro decoroso, il diritto alla salute, il diritto di voto, in base a quanto è previsto dalla nostra Costituzione, sono diritti di tutti i cittadini.
  6. Tuttavia moltissimi migranti non hanno la cittadinanza: diventa così necessario chiedersi come è possibile far diventare cittadini gli immigrati regolari.

Es. 90

Complementi di esclusione
Subordinate esclusive esplicite
Subordinate esclusive implicite

  1. Senza che nessuno li avesse avvertiti, una mattina gli studenti si trovarono con una diversa professoressa di italiano.
  2. Non passava giorno che i ragazzi non vedessero in cattedra qualche faccia nuova.
  3. Senza una corretta alimentazione e senza un minimo di attività fisica, una dieta potrebbe anche non essere utile.
  4. Mi piacerebbe perdere peso senza morire di fame.
  5. Mi spiace, ma la signora ha lasciato l’hotel senza comunicare alcuna nuova destinazione.
  6. Senza denaro, non potremo concludere molti affari.

Es. 91

Subordinate eccettuative esplicite
Subordinate eccettuative implicite

  1. Seguirò le vostre indicazioni, a meno che non mi venga un’idea migliore.
  2. Fuorché studiare, mio figlio pratica volentieri molte attività.
  3. Laura non affronterebbe mai una difficoltà, salvo che non fosse per Luca, che lei adora.
  4. Al mio cane piace sempre correre in campagna, a meno che non faccia molto caldo.
  5. Senza la stipula di un contratto ben definito, la nostra azienda non potrà avviare i lavori.
  6. Avevo quasi messo le mani sull’ultima copia dell’ultimo album del mio gruppo preferito, se non che era stata venduta poche ore prima.
  7. Non vorrete certo che i vostri computer non siano protetti bene dai virus.
  8. Mi sarebbe molto piaciuto venire al concerto, se non che non c’erano più biglietti disponibili.

Es. 92

Subordinate aggiuntive

  1. Buona parte del continente africano a sud del Sahara è afflitta dal sottosviluppo oltre che da numerose guerre tra etnie.
  2. Oltre a essere alimentati da antiche rivalità, i conflitti tra etnie sono fomentati come strumenti di controllo politico.
  3. Dopo la decolonizzazione, in tutti gli stati di quest’area si sono verificate anche guerre legate alla divisione del mondo occidentale in due grandi blocchi.
  4. Ulteriori motivi di contrapposizione sono riconducibili, oltre che all’aver aderito a un’ideologia politica, alla volontà di controllare le grandi piantagioni agricole e le immense ricchezze minerarie del sottosuolo.
  5. Molto spesso i conflitti, oltre a essere voluti dai governi locali, sono sostenuti dalle grandi multinazionali che hanno interessi nella regione.
  6. Queste crisi sono cinicamente definite “a bassa intensità” poiché, oltre a non minacciare la pace mondiale, si svolgono nel disinteresse dell’opinione pubblica.

Pag. 482

Es. 101

Subordinate condizionali esplicite
Subordinate condizionali implicite

  1. Se solo non volessimo essere felici a tutti i costi, ce la passeremmo assai bene.
  2. Butteremmo via volentieri molte più cose se non temessimo che qualcun altro le raccogliesse.
  3. I ricchi non sono mai generosi. Se fossero generosi non sarebbero ricchi.
  4. Se le cose vanno bene, non bisogna spaventarsi: tanto passano.
  5. A giudicare dalla tua calligrafia, direi che fai il medico.
  6. Se gli uomini non commettessero delle sciocchezze, non accadrebbe assolutamente nulla di intelligente.
  7. Il postino suona sempre due volte: ciò è seccante se avete aperto subito.
  8. Se mi bendate gli occhi, riesco a giocare quattro partite a scacchi contemporaneamente perdendole tutte.

Pag. 484

Es. 104

Ipotesi della realtà (1° tipo)
Ipotesi della possibilità (2° tipo)
Ipotesi dell’irrealtà (3° tipo)

  1. Se gli ateniesi non avessero sconfitto i persiani a Salamina, la successiva storia dell’Europa sarebbe potuta essere molto diversa.
  2. Se durante le feste tu stessi sempre per tuo conto, come potresti conoscere nuove persone?
  3. Se tu mi suggerissi durante la prossima versione, ti sarei eternamente grata.
  4. Sapendolo in anticipo, potrei venire a caricare la merce col mio furgone.
  5. Eseguite bene, le riparazioni del tetto possono risolvere il problema delle infiltrazioni d’acqua.
  6. Rinascendo, non farei più gli errori che ho fatto nella mia vita.
  7. Se ritiene di accettare questo lavoro, si presenti in ufficio il giorno 10 del mese prossimo.

Es. 105

  1. fossi stato
  2. riflettessi
  3. ti fossi comportato
  4. ti comportassi
  5. avessi, scatterei
  6. avessi avuto, avrei scattato
  7. direi
  8. avrei detto
  9. volessi bene, tratteresti
  10. avessi voluto bene, avresti trattato

Pag. 487

Es. 107

Parti di discorso diretto
Parti di discorso indiretto

  1. Roberto mi chiese se intendevo trascorrere tutta l’estate senza fare nulla e aggiunse che lui invece voleva divertirsi.
  2. Ora Laura sta chiedendo alla madre di lasciarla uscire con gli amici e lei dice che per lei è possibile, ma le raccomanda di non fare troppo tardi.
  3. La professoressa esclamò: «Esco un minuto perché devo andare dal preside!». Poi aggiunse: «Non fatevi trovare per i corridoi quando torno».
  4. I visitatori bisbigliavano contrariati: «In questo museo non ci sono cose interessanti».
  5. Di fronte ai giornalisti il primo ministro dichiarò che il suo governo avrebbe fatto molto per il paese e aggiunse: «Il mio governo è l’unico che può migliorare la situazione».

Pag. 492

Es. 1

Subordinate soggettive
Subordinate oggettive
Subordinate dichiarative
Interrogative indirette

  1. Il prodotto interno lordo dell’Unione Europea che è stimato intorno ai 13 milioni di miliardi di euro, supera quello degli Stati Uniti.
  2. Tuttavia, la gravità della crisi economica, iniziata nel 2007, pone inquietanti interrogativi su quale possa essere il futuro stesso dell’Unione.
  3. Molti dati, infatti, mostrano che all’interno dell’Unione ci sono diversità e squilibri.
  4. Molti analisti accusano il governo dell’Unione di non fare abbastanza per equilibrare i livelli di sviluppo dei paesi meno forti.
  5. Ai cittadini di molti stati europei resta il dubbio di non ricevere sufficienti benefici da un organismo che pure chiede pesanti sacrifici in termini di equilibrio dei bilanci.
  6. Per ridurre il divario economico tra i suoi stati membri, l’Unione Europea stanzia dei fondi che si rendono disponibili per politiche di sviluppo.
  7. Risulta che anche negli stati dell’Unione Europea i livelli retributivi delle donne siano più bassi di quelli maschili.
  8. Altre statistiche evidenziano come la disoccupazione giovanile in alcuni paesi europei sia salita a livelli vertiginosi.


Privacy Policy Cookie Policy